Etoro: le tipologie dei suoi conti

Sono sempre più i trader in forex che considerano eToro come uno dei migliori broker mondiali presenti sul web. La società, che è stata fondata nel 2006 a Cipro, oltre ai numerosi ed innovativi servizi, offre un elevato livello di sicurezza sugli investimenti essendo controllata in Europa dalla CySEC, dalla CFTC e NFA negli Stati Uniti e dalla ASIC in Australia. In questo articolo esamineremo i vari tipi di conti disponibili su questa piattaforma analizzandone le loro caratteristiche:

etoro

Conto Demo:

Rappresenta indubbiamente una delle caratteristiche che richiamano non solo i trader principianti ma anche i più esperti. eToro offre un conto demo gratuito per gli investitori che desiderano operare sulla piattaforma in modalità reale ma senza rischiare un centesimo del proprio denaro, infatti l’investitore riceve denaro virtuale con il quale può operare in condizioni reali di mercato.

Poter aprire un conto demo col quale impratichirsi prima di iniziare ad investire soldi reali è una grande opportunità che gli esperti consigliano particolarmente ai neo trader. Inoltre, il conto demo permette di testare nuove strategie direttamente sul campo, quindi si rivela un ottimo strumento di sviluppo anche per i professionisti.

Conto mini

Come suggerisce il nome stesso, il conto mini rappresenta il più piccolo conto reale disponibile per fare trading. Per questo motivo è il primo conto aperto dai neo investitori che possono operare a partire da soli 10.000 lotti al posto dei 100.000 lotti standard. In tal modo i trader principianti otterranno anche una riduzione del livello di rischio quando iniziano a fare trading con denaro reale infatti, in un conto mini ad 1 pip di variazione corriponde 1$, a differenza dei 10$ previsti in un conto standard.

Conto cash

Eccoci giunti al classico conto base per fare trading sulle coppie di valute. Il conto cash non offre particolari opportunità di tipo fiduciario al suo proprietario che, pertanto, può procedere all’inserimento di un ordine il cui ammontare non superi i fondi disponibili nel suo deposito. Nel caso in cui l’investitore fosse interessato ad operare investendo anche cifre superiori a quanto realmente posseduto, dovrà considerare di aprire un conto a margine di cui parliamo qui sotto.

Conto a margine

Come appena detto, questo tipo di conto è stato creato per rispondere alle esigenze di quegli investitori che desiderano investire anche cifre superiori a quelle presenti nel proprio conto.

Il conto a margine è dedicato ai trader disposti a depositare cifre consistenti e per questo motivo il broker si rende disponibile a fornire loro una sorta di prestito (di solito una percentuale della somma presente nel conto) del denaro necessario per chiudere un operazione in corso.

Se, per esempio, la somma depositata fosse di 20.000$ ed il margine concesso fosse del 100%, l’investitore può contare su 40.000$ disponibili per eseguire le sue operazioni. Si comprende facilmente come i conti a margine rappresentino anche un forte rischio, infatti a causa della grandezza delle somme in gioco, quando si dovesse impattare in uno scambio fallimentare, la restituzione dei soldi ricevuti in prestito dal broker rimarrà tutta a carico del trader.

Registrati ora al broker eToro e prendi confidenza con le sue tipologie di conti

Guide Etoro

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *